Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

GianPaolo Cioccolo:”gare FCI più sicure di quelle degli Enti”

Non si è placato nell’ambiente ciclistico l’eco della terribile notizia relativa all’incedente occorso al povero Thomas Casarotto che in queste ore sta ancora lottando tra la vita e la morte. AI numerosi messaggi di apprezzamento per la campagna, recentemente intensificata, mirata ad avere gare ciclistiche sempre più sicure ci è giunta una lettera dal signor GianPaolo Cioccolo, presidente del Comitato Provinciale FCI di Alessandria , leggiamo insieme il suo intervento:

Egregio Sig. Direttore,

vorrei farle un appunto in riguardo al suo articolo apparso sul portale Ciclismo-on line intitolato: “Di Rocco minimizza ma il problema sicurezza c’è”, premetto che non sono e non voglio assolutamente essere l’avvocato difensore del Presidente Di Rocco, oltretutto non ne ha bisogno, ma in qualità anche di direttore di corsa le chiedo: secondo lei è più difficile dirigere ed organizzare una carovana di centinaia di persone che ostruiscono centinaia di Km di strade di ogni genere, occupate da traffico di ogni genere e per giorni interi? O sparare a zero su persone e Federazioni a fatto compiuto? Ed ancora…nel suo articolo si menziona “ la Federazione”, ma, per caso, non è mai stato invitato ad assistere ad una gara degli Enti vari della consulta? Probabilmente no, altrimenti riempirebbe il suo sito solo di questi articoli.

Con questo non dico assolutamente che siamo esenti da pecche, ci mancherebbe, e le critiche se costruttive, sono le più accette, ma il tono del suo articolo (e di altri precedenti, ndr) mi è parso piuttosto lesivo nei nostri confronti.

Le regole per la sicurezza ci sono, da noi vengono rispettate sempre, anche se ciò aumenta a dismisura il costo delle nostre organizzazioni; le porto un esempio personale: nel anno in corso il  comitato che ho l’onore di presiedere, ha preparato e fatto licenziare 5 nuovi Direttori di Corsa,  10 Scorte Tecniche e diecine di addetti Asa, assumendosi i relativi costi  e come noi, mi creda altre province dedicano alla sicurezza gran parte del loro impegno, ma per migliaia di Km presidiati, bastano pochi metri di disattenzione e può capitare l’imponderabile.

Tutti siamo in patema d’animo per il povero Thomas, ma mi creda, siamo certi che era più sicuro nella nostra gara di quanto non sarebbe stato se avesse gareggiato fra gli amatori, per cui è giusto alzare il livello di guardia sulla sicurezza, ma sarebbe meglio dirottarlo dove veramente serve e soprattutto DIVULGARE LE NUOVE NORME DEL CODICE DELLA STRADA AGLI IGNARI AUTOMOBILISTI!!!

Faccia, Sig. Direttore, un sondaggio tra i semplici automobilisti che domenicalmente incrociamo nelle nostre gare, e chieda loro quanti sanno che nel rettangolo di gara delimitato dalla vettura apri-corsa, a quella di fine-gara,  il traffico è da considerarsi chiuso?

Non ho la pretesa che pubblichi questo mio sfogo, ma almeno che possa aprire un leale e libero scambio di opinioni, cordiali saluti.

COMITATO PROVINCIALE FCI -Alessandria
Il Presidente
Cioccolo Gian Paolo

Non conosciamo personalmente il Presidente Cioccolo, ma leggendo questo suo intervento ci pare proprio avere alcuni difetti tipici del nostro sport. In pieno stile ciclistico, il Presidente Cioccolo ha guardato chi è messo peggio, gli Enti della consulta, anziché ambire al meglio per il settore che lui rappresenta. Quanti di voi, cari visitatori, accetterebbero di essere “cornuti” a patto che il vicino di casa lo sia di più ? O ancora, quanti di voi accetterebbero di avere un figlio ladro, a patto che il figlio del vicino sia un omicida ?

Il Presidente Cioccolo ci accusa, poi, di non produrre critiche costruttive, vogliamo pensare che sia un lettore novizio o distratto. Chiunque abbia letto con un po’ di attenzione gli articoli di ciclismo-online si è sicuramente accorto che sono sempre corredati da proposte, non sappiamo se giuste o sbagliate, ma sicuramente meritevoli di analisi. “Zona Nicolò”, caro Presidente, è una proposta concreta e costruttiva che è stata “bocciata” da una parte di Federazione e “addormentata” dall’altra. Dire che la Federazione dovrebbe stabilire degli standard di sicurezza nazionale, al di fuori dei quali è vietato andare, non le sembra una proposta costruttiva ? Proporre di dare più potere alla Commissione Sicurezza, che così com’è oggi è assolutamente inutile, non le sembra una proposta costruttiva ?

Siamo d’accordo con il Presidente Cioccolo quando afferma che molti automobilisti non conoscono il significato di “Apri Corsa” e “Fine Corsa”, ma proprio per questo da parte federale dovrebbe arrivare un input, e lavorare con Ministero dello Sport, Ministero dei Trasporti e dell’Interno, nonché con la Rai, viste le frequentazioni del Circolo Sportivo del Presidente Di Rocco, e pensare ad una serie di spot informativi proprio per sensibilizzare le persone su questo aspetto, utilizzando, se il caso, anche il ricordo di tutti quei corridori che ci hanno lasciato. Non conosciamo nel concreto l’efficacia di questa proposta, pensata durante la stesura di questo articolo, ma sicuramente andrebbe discussa. Come vede, caro Presidente, ciclismo-online è in grado di fare proposte, quelle stesse proposte di cui questa Federazione sembra  essere avara.

Il confronto auspicato dal Presidente Cioccolo è sicuramente positivo e ciclismo-online non si è mai tirato indietro davanti ad una richiesta di confronto, quindi chiunque voglia dire la sua, su questo argomento, qui sarà sempre bene accetto, sia che la pensi come noi o in modo contrario, perchè il miglioramente nasce proprio dal confronto.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow