Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Piemonte MTBike – La Claverissima si tinge di rosa

La salita al Fort du Beuf, la lunga ascesa al Sommet des Anges (2449 metri) e, nel finale, il doppio passaggio ai 2329 metri della Cima Saurel. La Clavierissima – e il suo albo d’oro lo dimostra – non è una gara per tutti, eppure quest’oggi alla partenza dell’ottava prova della Piemonte Mtbike si sono presentati al via oltre 600 biker. Com’era già accaduto nelle precedenti sette prove del circuito subalpino dell’off road, anche la gara valsusina ha stabilito un nuovo primato di partecipazione.

E a suggellare il successo organizzativo della granfondo promossa dal Comune e dalla Pro Loco di Clavière di concerto con il Team Drigani ci hanno pensato gli atleti che hanno dato vita a una gara emozionante e velocissima. Diego Rosa si era già distinto nelle precedenti granfondo per le sue partenze a razzo (su tutte ricordiamo quelle della Serra Bike e della Via del Sale), ma quest’oggi ha dato consistenza al suo attacco dimostrando di essere una delle migliori promesse della mountain bike azzurra sulla lunga distanza. Il giovane albese del Team Giant ha fatto il vuoto dopo appena 3 chilometri e dopo aver attaccato il Sommet des Anges con 1’ di vantaggio su Pablo  Montoya, Johann Pallhuber, Johannes Schweiggl e Michael Pesse ha controllato il ritorno di un generoso Montoya scollinato a meno di mezzo minuto in vetta al secondo Gpm di giornata.

Dopo avere ulteriormente incrementato il proprio vantaggio nei due passaggi alla Cima Saurel, Rosa ha preferito amministrare il vantaggio di 2’ con una discesa prudente. Dopo essersi piazzato 6°, 3° e 2° nelle ultime tre edizioni, il ragazzo di Cornegliano d’Alba (Cn) ha lasciato finalmente il segno bissando il successo di una settimana fa nel Cross country di Coazze. Alle sue spalle Montoya ha colto la seconda piazza attardato di 2’05” e Pallhuber il 3° con un passivo di 3’11”, appena 10 in meno del compagno Schweiggl. In campo femminile Roberta Gasparini ha proseguito la sua striscia vincente nella Piemonte Mtbike aggiungendo il successo della Clavierissima a quelli ottenuti in primavera nella Serra Bike, nella Rampignado e nella Promenado.

Per quanto riguarda la lotta per la generale della Piemonte Mtbike Daniele Pollone – giunto 6° – è riuscito a guadagnare punti preziosi nei confronti di Alberto Riva che ha però fatto meglio di Filippo Blanc, il suo più immediato inseguitore. Nelle altre categorie i leader sono Nicoletta Meli, Dario Deghiero, Davide Detomatis, Silvio Massimino, Massimo Biola, Massimo Franzosi, Massimo Rizzi, Roberto Davò e Domenico Lotito.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Diego Rosa (vincitore della Clavierissima): «Sono partito forte perché temevo Pallhuber e conoscevo bene questo percorso. Nelle precedenti edizioni mi ero piazzato 6°, 3° e 2°, oggi ho finalmente centrato la vittoria anche grazie al lavoro svolto nell’ultimo periodo. All’inizio della stagione mi sono allenato tantissimo per il Cross country e così nelle granfondo di primavera ed estate, pur partendo bene, ho sempre pagato alla distanza. Nelle ultime settimane, invece, ho fatto un lavoro specifico in vista del Campionato Italiano Marathon di domenica prossima e i risultati si sono visti qui. Me ne sono andato sin dalla prima salita perché non volevo che finisse come la passata stagione, quando fui preso nella tenaglia degli uomini della Silmax-Cannondale».

Pablo Montoya Cantillo (2° all’arrivo): «Oggi mi sono comportato molto bene anche perché nell’ultimo periodo ho lavorato parecchio per il Cross country. Sulla seconda salita lunga ho scollinato con 20” di svantaggio nei confronti di Rosa ma in discesa ho sbagliato strada perdendo 30” per tornare sulla strada giusta. Dopo il successo della Serra Bike sono arrivato 3° alla Promenado, 2° domenica nel Cross country di Coazze e 2° oggi. Tirerò dritto fino alla Roc d’Azur e poi tornerò in Costarica per preparare i Giochi Panamericani: il mio obiettivo è arrivare nei primi due in modo da staccare il biglietto per i Giochi Olimpici di Londra 2012. Ecco perché mi sto impegnando così tanto nel Cross country».

Johann Pallhuber (3° al traguardo): «Complimenti a Diego Rosa che è partito fortissimo prendendoci tutti in contropiede e ha saputo contenere l’inseguimento mio e di Schweiggl. Comunque sono soddisfatto di questa prova e ora penso all’Italiano marathon di domenica».

Roberta Gasparini (vincitrice della Clavierissima per il secondo anno consecutivo): «Dopo le belle prove di questa primavera ho vissuto un’estate difficile segnata da molti problemi fisici. In partenza ho sentito le gambe un po’ dure e ho fatto un po’ di fatica a respirare a causa di una recente bronchite. È andata bene. Questo è un percorso davvero impegnativo perché si è sempre in quota e perché le discese sono molto esposte: bisogna dosare bene lo sforzo in salita per essere lucidi nelle discese che sono molto tecniche».

Alberto Riva (leader della Piemonte Mtbike): «Ero fermo dalla PilaSkyBike e riprendere dopo un mese non è stato semplice. Nonostante abbia un po’ perso il ritmo gara mi sono difeso bene. Sulla seconda salita ho superato Blanc e ho visto che non riusciva a tenere il mio ritmo. Una volta superatolo ho badato a non rischiare troppo: ora per me è importante portare a termine tutte le gare. Sono leader quasi per caso… Soltanto dopo essere balzato in testa alla classifica a Limone Piemonte ho deciso di dedicarmi full time a questa challenge. Nelle ultime prove ho visto un Pollone in grande crescita, oggi è arrivato 6° guadagnando parecchi punti su di me. Probabilmente sarà lui l’avversario più pericoloso nelle ultime due prove, tanto più che nella prossima granfondo correrà “in casa”».

Livio Drigani (organizzatore della Clavierissima): « Abbiamo chiuso con 640 iscritti, 110 in più rispetto allo scorso anno. Ho sentito molti biker sbilanciarsi dicendo che questo è il miglior percorso della Piemonte Mtbike».

Le classifiche

Uomini

1. Diego Rosa (Ita, Giant Team) in 1h48’22” alla media di 23.806
2. Pablo Montoya Cantillo (Crc, Gt Brondello) a 2’05”
3. Johann Pallhuber (Ita, Silmax Cannondale) a 3’11”
4. Johannes Schweiggl a 3’21”
5. Michael Pesse a 3’57”
6. Daniele Pollone a 5’34”
7. Massimiliano Milan a 8’39”
8. Davide Ciocca a 9’12”
9. Marco Bianco a 9’47”
10. Alberto Riva a 10’42”

Donne

1. Roberta Gasparini (Pedali di Marca) in 2h31’54”
2. Marta Pastore a 11’38”
3. Cindy Casadei a 14’45”

I leader della Piemonte Mtbike

Assoluta e Open – Alberto Riva
Donne – Nicoletta Meli
Elite – Dario Deghiero
Junior – Davide Detomatis
Master 1 – Silvio Massimino
Master 2 – Massimo Biola
Master 3 – Massimo Franzosi
Mater 4 –  Massimo Rizzi
Master 5 – Roberto Davò
Master 6+ – Domenico Lotito

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow