Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

Sempre meglio il Giro della Valle d’Aosta

Si è concluso il Giro della Valle d’Aosta, il successo è andato a Petr Ignatenko della Itera Katusha, formazione giovanile della “corazzata” professionistica diretta da Andrei Tchmil.

Questa corsa a tappe ha fatto numerosi passi avanti dal punto di vista organizzativo, sono passati, infatti, alcuni anni da quando, dalle pagine di questo sito avevamo evidenziato alcune carenze organizzative piuttosto evidenti. La società organizzatrice, capeggiata da Vasco Sarto coadiuvato da Marzio Fachin, ha saputo andare a correggere in modo graduale tutto ciò che non rappresentava garanzia di sicurezza o di eccellenza organizzativa. Quest’anno, per il primo anno, il servizio transenne e palchi è stato affidato ad una ditta specializzata.

Al di là degli aspetti organizzativi, oggettivamente migliorati a vista d’occhio, questa corsa ha la fortuna di svolgersi in un paradiso naturale quale la Valle d’Aosta. Il cast delle squadre è stato di altissimo livello, nobilitato dalla presenza delle formazioni straniere di primo piano. Troppo spesso, infatti, troviamo gare internazionali che per partenti sono poco più di gare nazionali. Sembra che in Italia sia impossibile invitare squadre continental o squadre straniere di primo piano.

 

E’ un vero spettacolo ammirare la dedizione con cui gli organizzatori di questa bella corsa si prodigano per la perfetta riuscita di tutto.

Complimenti anche alla direzione di corsa composta da Massimo Gemme, Luca Asteggiano e Walter Massasso che hanno saputo quasi sempre coniugare le esigenze della sicurezza, delle squadre e dell’intera carovana.

Se volessimo individuare alcuni lati negativi, sicuramente va migliorato il cerimoniale di premiazione, il palco è troppo piccolo per la quantità di persone chiamate a salirvi, per risolvere questo sarebbe sufficiente istituire un addetto al protocollo, come c’è in molte gare, con l’esclusivo compito di coordinare questo importante momento. Qualche lamentela dalle squadre è arrivata anche dal servizio di radio corsa, solitamente preciso e puntuale, ma che in questo Giro, dal loro punto di vista, non ha mantenuto le aspettative, forse per colpa del percorso ondulato.

Veramente ottimo il servizio di classifiche in tempo reale fornito dalla società francese Votrecourse.com, cronometraggio, videofinish, trasponder, elaborazione classifiche in real time.

Complimenti anche allo speaker professionista, Alessandro Brambilla, assistito dalla bellissima miss, Jessica Charrier.

Il Giro della Valle d’Aosta si sta svecchiando e sta guardando sempre più avanti e l’edizione 2011, ne siamo certi, sarà ancora migliore rispetto a quella di quest’anno così da preparare al meglio l’edizione del 2013, quella del cinquantenario, di quella che è senza dubbio la corsa a tappe dilettantistica più importante d’Italia.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow