Vito Bernardi

… e lo chiamano Addetto Stampa …

Vito BernardiDopo aver parlato dell’efficiente organizzazione della Tre Valli Varesine, a cura della SC Alfredo Binda di Renzo Oldani, crediamo sia il caso di occuparci anche di chi, all’interno del trittico, non garantisce la stessa qualità organizzativa. Ci stiamo riferendo alla Legnanese, società organizzatrice della Coppa Bernocchi e più nello specifico all’aspetto relativo  al ruolo di addetto stampa ricoperto dall’ormai famosissimo Vito Bernardi.


Sfogliando la brochure della corsa, nella pagina relativa ai compiti organizzativi, alla voce “Servizio Stampa” troviamo indicato proprio il nome di Vito Bernardi accompagnato dalla dicitura “Addetto Stampa e Rapporti coni media” con tanto di numero di telefono.


Probabilmente, Bernardi ricopre questo incarico solo sulla carta, dal momento che pochissimi media hanno ricevuto i comunicati stampa ufficiali della Coppa Bernocchi. Un piccolo esempio: giovedì 12 agosto, abbiamo ricevuto una email dalla Infobyte, agenzia incaricata dalla Rai di seguire la grafica per il Trittico Lombardo. In questa email ci veniva richiesto il contatto di un organizzatore della Coppa Bernocchi, dal momento che in rete era stato impossibile reperire materiale sulla corsa di Legnano. Contrariamente a quanto fatto dagli Addetti stampa  delle altre due corse, Sergio Gianoli e Danilo Viganò, infatti, Vito Benrardi addetto stampa della Bernocchi non ha mandato nessun comunicato né in occasione della presentazione né a ridosso della gara.

Solitamente, con l’avvicinarsi dell’appuntamento agonistico si intensificano i Comunicati Stampa, arrivando ad emanarne addirittura uno al giorno, questo non è solo il caso di Gianoli e Viganò, ma anche degli altri addetti stampa quali, tra gli altri, Livio Iacovella, Stefano Bertolotti, Roberto Sardelli e Vitesse.

La conferma che Bernardi non abbia svolto  il suo compito ci è arrivata da uno dei giornalisti della Gazzetta dello Sport che, in sala stampa alla Coppa Agostoni, ci ha chiesto informazioni sia sulla Bernocchi (orario di partenza) sia sull’identità dell’Addetto Stampa, evidentemente sconosciuto anche alla “rosea”.

Quello di non inviare i comunicati stampa non è però l’unico difetto dello pseudo addetto stampa Vito Bernardi, infatti, l’allestimento della Sala Stampa lasciava, come al solito a Legnano, a desiderare. Durante la gara era infatti impossibile trovare in sala stampa, come solitamente avviene, l’addetto stampa per poter ricevere informazioni sulla gara, accrediti e ogni altra cosa della quel necessita un operatore dell’informazione.

Perché se in tutte le corse l’Addetto Stampa staziona in sala stampa per tutta la durata della gara, a Legnano, Bernardi non riesce a fare altrettanto.

Secondo punto relativo alla sala stampa: nessun organizzatore fornisce più i telefoni, ormai superati, ma la più moderna ADSL, per i collegamenti internet. Nonostante le sue numerose trasferte, Vito Bernardi non è stato in grado di fare presente questa necessità e così, per Tre Valli e Agostoni c’era il collegamento internet veloce mentre per la Bernocchi no.

Non vorremmo entrare su questo argomento, ma ci sembra corretto farne accenno per completare il quadro, la Bernocchi è stata l’unica corsa del trittico lombardo a non avere una diretta web, ormai strumento utilissimo e seguitissimo nel mondo dell’informazione sportiva.

Non riusciamo a comprendere la politica della Banca di Legnano che investe, giustamente, parecchi danari in questa corse, ma al contempo dimostra di non sfruttare il ritorno di immagine della stessa . Un efficiente addetto stampa non grava troppo sui bilanci di una corsa professionistica e riesce a dare un ottimo servizio ai media, gli unici in grado di dare alla corsa il risalto che merita. Vito Bernardi è anche vice presidente della Legnanese e, probabilmente svolge gratuitamente l’incarico di addetto stampa, azzerando però il valore aggiunto che un buon addetto stampa può dare alla corsa per cui opera.

E’ così difficile copiare le organizzazioni efficienti ? Tranquilli amici legnanesi, tranquillo Bernardi, in questo caso la copia non richiede royalty di copyright.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow