Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

31° Giro della Valsesia

Cat A (P.ti 40-36-32-28-24-20-16-12-8-4)

1° Monguzzi Cristiano (Aurora)
2° Eldar Dzhabrailov (Gruppo Lupi) a 12″
3° Anton Sintsov (Vejus) a 19″
4° Ruslan Karimov (Team Idea) a 28″
5° Luca Santimaria (Viris)
6° Paolo Colonna (Delio Gallina) a 32″
7° Luciano Barindelli (Carmiooro NGC) a 38″
8° Daniele Bazzana (Cene Valle Seriana)
9° Mauro Vicini (Carmiooro NGC) a 43″
10° Federico Rocchetti (Casati NGC) a 50″


Dal primo comune “desilamizzato” d’Italia, Varallo, ha preso il via alle 12.12 la trentunesima edizione del Giro della Valsesia. Lo starter, l’eclettico Gian Luca Buonanno deputato e sindaco di Varallo, ha dato il via alla corsa che ha coinvolto 173 corridori, che hanno animato questo Giro sulle strade valsesiane. Inizio subito rapidissimo con la prima ora di gara corsa a 45,700 Km/h di media. Al primo Traguardo Volante, posto il località Bornate, sono transitati nell’ordine Marco Giani della Fagnano Nuova, Marco Zanotti della Delio Gallina e Marco Contesotto della Palazzago. Andatura sempre sostenuta fino a Varallo quando, al chilometro 36 di corsa, evadono in quattro: Bocchiola (Casati), Sanetti (Parmense), Roletti (Palazzago) e Galli (Carmiooro). Il loro vantaggio non andrà mai sopra i 30’’ e il gruppo al chilometro 75 torna compatto. La calma dura però poco, infatti al chilometro 80 di corsa, a Piode, località famosa per la sua toma, ci provano in 8: Tedeschi (Casati), Grimaldi (Viris Isauto),Trombin  e Canziani (Aurora Named), Loda (Pregnana), Sanetti (Parmense), Barindelli (Carmiooro) e Ferrante (Delio Gallina), alle loro spalle, poco dopo, provano ad avvantaggiarsi, senza fortuna, Affonso (Progettociclismo) e Picchiardo (Brunero), questa coppia, dopo un po’ di chilometri a “bagnomaria” verrà riassorbita dal gruppo. Il vantaggio degli 8 si aggira sempre intorno ai due minuti e al Traguardo Volante di Borgosesia i passaggi sono nell’ordine: Canziani, Sanetti e Tedeschi. Sull’ascesa della Ferruta si rimescolano le carte e restano al comando in due, Monguzzi della Aurora Named e Barindelli della Carmiooro, alle loro spalle un drappello composto da Maggiore (Casati) , Dzhabrailo (Gruppo Lupi), Incardona (Aurora Named), Vicini (Carmiooro), Calistri (Borgonuovo), Barbetta (Valle Seriana), Califano (Cerone Rafi), Pozzo (Viris Isauto), Famoso (Vejus). In vetta alla Ferruta transita primo Barindelli, secondo Monguzzi e terzo il campione d’Italia Elite Rocchetti. Nell’avvicinamento alla salita finale,  il gruppo è forte di una trentina di unità alle spalle della coppia di testa, ai meno 5, quando è iniziata la salita, alle spalle dei due di testa si è scatenata la bagarre, Monguzzi è riuscito però a resistere al ritorno del gruppo distanziando, sul traguardo di Boccioleto, di 12 secondi il secondo classificato, l’ucraino della Gruppo Lupi Eldar Dzhabrailo, e  il russo della Vejus Anton Sintstov. Appuntamento dunque per l’anno 2011 quando il Pedale Valsesiano, con il grande aiuto delle amministrazioni comunali, metterà in scena l’edizione numero 32 del Giro della Valsesia, prima di ciò spazio al ciclocross in cui il Pedale Valsesiano è da sempre molto attivo, ma prima che cali l’inverno sulla bella Valsesia, il 25 luglio  Borgosesia, per volere dell’Amministrazione Comunale, in particolare dell’Assessore Maria Elena Caldi,  ospiterà una selezione di Miss Ciclismo in modo che la Valsesia possa mostrare le sue bellezze, per una volta non solo paesaggistiche.


Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow