Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

14° Gran Premio dell’Arno

(Cat. A) [P.ti. 40-36-32-28-24-20-16-12-8-4]

1° Chirico Luca (S.C. Brugherio Sportiva)
2° Berlato Giacomo (A.D.Fdb-Car Diesel-Vc Schio 1902)
3° Marcassoli Mauro (Trissa Team Bornato)
4° Cigala Matteo (A.S.D. Aspiratori Otelli-Cas.Zani)
5° Akimov Michail (Nazionale Russa)
6° Viola Michele (Asd Farnese Vini)
7° Visentin Christian (S.C. Rinascita Ormelle Pinarello)
8° Bonusi Raffaello (Team F.lli Giorgi)
9° Tizza Marco (G.S. Massi Supermercati)
10° Medina Francisco (Spagna)

 

Grande festa a Solbiate Arno per il ciclismo varesino. Ivan Basso è acclamato prima del via, poi c’è la prova superlativa di Luca Chirico, il varesino di Porto Ceresio che con un gesto atletico da applausi ha vinto e impreziosito il 14° Gran Premio dell’Arno – Targa d’Argento Comune di Solbiate Arno organizzato con la solita competenza dalla Società Ciclistica Carnaghese. 124 i chilometri di gara, pari a dieci tornate. Subito dopo il via c’è l’attacco di Mustone (Emilia Romagna), Jovanovic (Serbia) e Schmidt ( Bayern) che ottengono un vantaggio massimo di 20”. Poi prende corpo una fuga che animerà la corsa nei primi tre giri , in avanscoperta: Milanesi (Emilia Romagna), Zanasca (Bianchin ) e Marafante ( Massì) che guidano la gara raggiungendo un vantaggio di 1’26” sul gruppo. Concluso questo episodio, a metà gara, attacca Menegon (Trevigliese) che guadagna 16” sui più immediati inseguitori, poi il gruppo torna compatto per qualche chilometro. E’ il periodo che precede il momento che deciderà la competizione, ovvero una fuga di diciotto corridori che scattano quando mancano quattro giri al termine, in avanscoperta si portano Simion (Giorgione), Longo (Bianchin), Casagrande ( Rinascita Ormelle), Osele ( FDC Car Diesel Schio), Masiero (Postumia), Bardelloni ( Otelli), Bonusi ( Giorgi), Colombo (Giorgi), Cattaneo (Giorgi), Corti (Brughierio Sportiva), Chirico (Brugherio Sportiva), Vigano (Biassono), Sonzogni ( GP Racer), Ernandez Martinez (Spagna), Straub ( Bayern), Beg ( Adria Mobil), Lipar ( Sava KranJ) e Keller ( Ghost Junior). Il loro vantaggio si assesta sul minuto e venti sul plotone che, tornata dopo tornata si assottiglia. Quando mancano trentasei chilometri alla conclusione scattano salendo verso il Gran Premio della Montagna di Solbiate Arno Raffaello Bonusi (Team Giorgi) e Luca Chirico (Brughierio Sportiva). All’ottava ascesa verso il centro di Solbiate Arno il varesino Luca Chiricio si alza sui pedali e lascia la compagnia di Bonusi. Quando il corridore della Brugherio Sportiva transita sotto lo striscione di arrivo e viene esposto il cartello che indica meno due alla conclusione il suo vantaggio è di 12” su Bonusi e di 1’07” sul gruppo. Il varesino insiste , pedala supportato dai suoi sostenitori, tiene il gruppo a debita distanza e va a vincere la sua corsa più bella. Nel finale, salendo verso Solbiate Arno, escono dal gruppo Berlato ( Car Diesel Schio) e Mauro Marcassoli ( Trissa Team) che vanno a completare il podio. Per il Gran Premio dell’Arno e la Società Ciclistica Carnaghese è una nuova giornata da ricordare.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow