Notice: Undefined index: tie_sidebar_pos in /web/htdocs/www.ciclismo-online.it/home/wp-content/themes/jarida/includes/post-head.php on line 5

La prima delle tre sfide chiave, non dal punto di vista numerico, ma simbolico, quella di Parma, si è chiusa in pareggio, 1 a 1, ma i dirocchiani non sono certamente felici del risultato ottenuto nella provincia di Daniela Isetti passata, rispetto al passato recente, da un vantaggio di 2 delegati alla parità. Questa sera a Varese c’è la seconda delle due sfide simbolo tanto per la lotta ai delegati quanto per la corsa al comitato provinciale.

1-1 a Parma, Daniela Isetti nel suo feudo perde il doppio vantaggio, questa sera si vota a Varese

La prima delle tre sfide chiave, non dal punto di vista numerico, ma simbolico, quella di Parma, si è chiusa in pareggio, 1 a 1, ma i dirocchiani non sono certamente felici del risultato ottenuto nella provincia di Daniela Isetti passata, rispetto al passato recente, da un vantaggio di 2 delegati alla parità. Questa sera a Varese c’è la seconda delle due sfide simbolo tanto per la lotta ai delegati quanto per la corsa al comitato provinciale.

Fonti varesine fanno sapere che non dovrebbe esserci partita sia per il comitato, dove la fedele dirocchiana Lucia Trevisan non dovrebbe riuscire a superare Massimo Rossetti, delfino di Roberto Beninato, che potrebbe candidarsi al Consiglio federale. Anche per quanto riguarda i delegati non dovrebbe passare la linea di Di Rocco, su 4 candidati il solo Minervino dovrebbe riuscire ad essere eletto costituendo però un problema in caso di candidatura a vicepresidente, per questo motivo i dirocchiani varesini potrebbero decidere di far confluire i voti su Lucia Trevisan, potendo così poi candidare Mario Minervino alla vicepresidenza senza perdere alcun delegato.

 

La terza delle tre sfide simbolo è quella della Valle d’Aosta, non certo per il numero di delegati in palio, uno, e non certo per l’importanza della presidenza al Comitato, ma solo perché Natale Dodaro, altro dirocchiano di ferro, sembra avviato verso una sconfitta dai tratti piuttosto netti.

Nonostante il successo ad Arezzo, unico feudo toscano di “erredierre”, la parabola di Di Rocco sembra aver avviato senza possibilità di inversione di marcia la fase discendente anche se la parola definitiva sul futuro del presidente arriverà quando si conosceranno le regioni che hanno ottenuto il quorum degli atleti, perché lì qualche percentuale potrebbe cambiare a suo vantaggio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by Dragonballsuper Youtube Download animeshow